RIM BlackBerry: rilasciato il Desktop Manager versione 6

La nuova <em>release</em> 6 del Desktop Manager di RIMIl 10 agosto scorso RIM ha finalmente pubblicato la nuova versione del suo software che consente di sincronizzare i BlackBerry con Microsoft Outlook ed altri applicativi PDA per PC desktop.

Finalmente, perché il Desktop Manager v. 5.01 si era rivelato del tutto incompatibile con Outlook 2010: ad ogni tentativo di sincronizzazione restituiva un errore circa l’irreperibilità dei file d’archivio in cui il noto PIM della casa di Redmond immaggazzina i dati (i noti file .pst).

Per la verità l’errore non si evidenzia quando sul PC desktop è già stato installato Outlook 2007 e successivamente l’utente ha effettuato l’aggiornamento alla versione 2010. In questa ipotesi, anche il DM 5.01 è in grado di funzionare correttamente, almeno sino ad una qualunque modifica, anche del tutto marginale, delle impostazioni di sincronizzazione. Anzi, è sufficiente entrare nel wizard di configurazione di queste ultime per generare l’errore in modo irreversibile.
 
Qualcuno, in rete, ha abbozzato una soluzione. Occorre:

  1. disinstallare completamente Outlook 2010 (eliminando anche il relativo profilo di posta elettronica dal pannello di controllo di Windows);
  2. reinstallare la versione 2010, configurare il tutto, compresa la sincronizzazione del device tramite il DM 5.01;
  3. effettuare nuovamente l’aggiornamento ad Outlook 2010…. e non toccare più nulla…

Demenziale…
 
L’incompatibilità del Desktop Manger con il PIM della Microsoft aveva suscitato molto scalpore in rete, soprattutto negli Stati Uniti, paese in cui gli upgrade degli applicativi Office ha luogo con una frequenza ed una tempestività assai maggiori di quanto non accada in Italia. Comunque sia, il problema è stato sottovalutato anche da noi, perché la nuova release della suite Microsoft, pur non apportando novità eclatanti sotto il profilo delle funzionalità, si caratterizza tuttavia per una leggerezza, stabilità ed affidabilità di gran lunga superiori rispetto alla precedente e chi ha effettuato l’aggiornamento difficilmente è disposto a tornare indietro, sebbene per un periodo di tempo limitato.
 
Il “nervosismo” dei clienti BlackBerry è stato alimentato anche dal fatto che la casa canadese dichiarava apertamente di non avere idea dei tempi necessari per la soluzione del problema; tra l’altro il baco è noto sin dalla fine del 2009, da quando cioè Microsoft ha messo in circolazione la versione beta di Office 2010. Alla fine lamentele, imprecazioni e contumelie qualche effetto devono averlo prodotto, perché la RIM, a parecchie settimane dal rilascio della versione retail di Outlook 2010, si è decisa ad annunciare che il 10 agosto avrebbe reso disponibile la nuova versione del proprio software di sincronizzazione, ma solo per chi utilizza la suite Office a 32 bit, perché per quella a 64 bit tocca attendere sino al 2011!
 
Dopo alcuni giorni di utilizzo, l’impressione non è del tutto positiva. Certo, all’apparenza molto è stato rinnovato e a detta di alcuni le attività di sincronizzazione sono ora molto più fluide e rapide; tuttavia quello che a mio modo di vedere costituiva il vero tallone d’achille della versione 5.01 ovvero la connessione Bluetooth, la lentezza con cui il software riconosce il device, la compatibilità con il solo stack Bluetooth della Microsoft, le limitazioni di funzionalità che tale tipo di connessione comporta rispetto a quella tramite cavo USB, la sua non eccelsa affidabilità sono difetti e carenze rimasti inalterati nella nuova release.
 
Insomma, sotto un vestito fresco la… biancheria pare quella di prima: la stessa interfaccia di gestione delle connessioni con lo smartphone non appare significativamente modificata. Per di più, anche sotto il profilo delle funzionalità, qualcosa sembra addirittura sparita (cfr. www.blackberry.com/btsc/KB23666) e soprattutto molti, troppi utenti lamentano insormontabili problemi di funzionamento anche con la nuova versione.
 
Vedremo, se nelle prossime settimane RIM rilascerà un’ulteriore release, vista la fretta (e l’approssimazione) con cui ha pubblicato questa 6.0.

Questa voce è stata pubblicata in BlackBerry, PDA Phone. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *